WB: usare il cartoncino grigio

    Il bilanciamento del bianco è sicuramente un argomento scottante, che richiede molta attenzione, come abbiamo visto in diversi contesti. Abbiamo anche già visto come verificare se il WB è neutro con i 3 istogrammi R,G,B ma esiste un modo per esserne certi? E' possibile cioè avere sicuramente un WB neutro, senza dominanti? Ovviamente la risposta è sì, esistono strumenti dedicati che permettono di avere la certezza del WB.
Questi strumenti sono dei cartoncini (in realtà sono di plastica oggi) grigi neutri, che uniti ad un uso ad hoc di programmi di fotoritocco o con la premisurazione del bianco, permette di avere il risultato cercato sui colori.

Di questi strumenti ne esistono tantissimi in commercio, per tante fasce di prezzo, di diverse dimensioni ed ovviamente con grigi più o meno accurati. Un produttore che personalmente ritengo molto affidabile è la Whibal, che produce tavolette di plastica grige di diverse dimensioni. Ho potuto verificare varie volte, avendolo comprato, la validità di questo prodotto, fermo restando che ne esistono di altrettanto validi in commercio. Tuttavia segnalo che, come in tutte le cose, diversi prezzi permettono di ottenere diverse qualità e quindi una neutralizzazione magari non ottimale.

Vediamo come usarlo dapprima con la premisurazione del bianco e poi con i programmi di fotoritocco.

Iniziamo a capire cos'è questo strumento di neutralizzazione:
Questo pezzetto di plastica è di colore grigio neutro uniforme e presenta anche una parte bianca ed una nera (che saranno utili più avanti, col programma di fotoritocco). 
Questo strumento va collocato sotto la luce che illumina la scena, nella stessa posizione del soggetto e premisurare il bianco. Premisurare significa impostare come valore del WB il programma apposito (PRE per Nikon) e scattare una foto solo al cartoncino grigio posto sotto la luce che si vuole neutralizzare.
In questo modo, mantenendo costanti la posizione del soggetto e la luce, scattando con questo WB si è sicuri di aver bilanciato correttamente i colori, senza introdurre quindi particolari dominanti nello scatto.
Questo metodo sembra su carta molto semplice ed effettivamente non consta di molti step per essere completato, ma le criticità risiedono nella precisione dell'operazione che si esegue. Non a caso in grassetto avevo specificato che devono restare costanti la posizione del soggetto e la luce. Si comprende bene come all'aperto queste pratiche possano essere a volte un tantino complesse. Proviamo a chiarire con un esempio, partendo dalle situazioni facili. Prendiamo questa foto, in cui il soggetto sono io e sono illuminato dalla luce solare, la stessa che illumina tutto il resto della scena:

questa foto ha il WB impostato su Sole, ma avendo un cartoncino come il WhiBal precedentemente mostrato, poteva essere anche premisurato. Il soggetto avrebbe dovuto reggere il cartoncino in mano e il fotografo avrebbe dovuto premisurare il bianco scattando solo al cartoncino, con l'unica accortezza di non metterlo in ombra, magari avvicinandosi o col paraluce dell'ottica.
In questo caso si sarebbe poi fatto lo scatto vero e proprio, componendo a piacimento.

Come detto in questo caso si avrebbe avuto un buon risultato con la tecnica del cartoncino grigio, ma le cose potrebbero essere più complicate all'aperto. Basti pensare ad esempio ad un soggetto che è in ombra, con uno sfondo illuminato dal sole.

Si consideri ad esempio questa foto:

come si nota qui ci sono sia elementi in ombra che elementi in luce e questo implicherebbe due bilanciamenti del bianco diversi. Cosa fare? Se volgiamo applicare la tecnica della premisurazione del bianco, dove mettiamo il cartoncino, nella parte in ombra o nella parte illuminata dal sole?
Se vogliamo lo stesso problema c'è sulla scelta di un programma preimpostato di WB: sole oppure ombra?
Nel caso specifico la foto è stata scattata con WB su sole e in caso di premisurazione, si sarebbe dovuto mettere il cartoncino appunto sulle tazze sul basso della foto. In questo modo si sarebbe neutralizzato il WB sulla parte in sole, ottenendo un conseguente bilanciamento nelle ombre.

Questo caso è ancora abbastanza risolvibile, ma potrebbero essercene di molto difficili,come questo:
in questo caso infatti il fotografo è sotto l'ombra degli alberi e il paesaggio è invece illuminato dal sole. Come si fa in questi casi? Beh in teoria io dovrei mettere il cartoncino sotto la luce solare e premisurare, ma la cosa è un tentino impegnativa, se non si hanno braccia di una decina di metri e comunque anche se io mandassi a piazzare il cartoncino su una siepe sotto il sole, per premisurare, doveri avere una focale talmente lunga, da poterlo raggiungere da decine di metri. Decisamente scomodo, se non impossibile...
Peggio ancora quando si ha a che fare con i controluce, dove il cartoncino addirittura sarebbe in ombra.

Prima di passare all'altro metodo, quello basato sul programma di fotoritocco, vorrei specificare un'importante cosa. Il cartoncino grigio come abbiamo mostrato, può essere usato per premisurare il bianco, ma non è proprio corretto al 100% come procedimento. Nella premisurazione infatti bisognerebbe usare qualcosa appunto di bianco e non di grigio. Il risultato che si ottiene è nettamente diverso e personalmente preferisco premisurare con il bianco, piuttosto che col grigio.


Passiamo ora all'altra tecnica, quella cioè che permett di neutralizzare il bianco tramite un programma di fotoritocco. Fermo restando che sussistono le stesse difficoltà logistiche che abbiamo visto prima, qui è il procedimento ad essere diverso e migliore come risultato.
Vediamo ad esempio come ottenere un bilanciamento perfettamente neutro con una foto di still life, scattata in RAW.
I passi da seguire sono innanzi tutto di montare il set, impostando le luci. Come infatti per la premisurazione, occorre che le luci e la posizione del soggetto restino invariate. In questo caso per lo still life luce e soggetto sicuramente non cambiano spontaneamente, quindi il contesto è perfetto.
Bisogna scattare una prima foto inserendo il cartoncino grigio opportunamente illuminato:



bisogna poi togliere il cartoncino e scattare la foto "ufficiale", quella che sarà la nostra foto finale come elementi in campo (il cartoncino ovviamente non ci interessa).



A questo punto trasferiamo le foto sul pc ed iniziamo a lavorarle. Le apriamo entrambe con un programma di delinearizzazione del RAW, in questo caso Adobe Camera RAW. Selezioniamo tutte e due le foto e mettiamoci a lavorare sulla foto col cartoncino:



Selezioniamo lo strumento White Balance Tool



e clicchiamo sul grigio del cartoncino. In questo modo stiamo dicendo a Photoshop di impostare come area neutra quella del cartoncino grigio che è neutra sicuramente. Una neutralizzazione il più delle volte perfetta:


Come si nota anche dall'istogramma, prima c'erano dei picchi su alcuni canali, mentre invece adesso, specie nelle alte luci, gli istogrammi dei singoli canali coincidono con quello bianco (RGB). Ovvero non ci sono dominanti di colore.
Vorrei far notare che la foto postata prima di neutralizzare i colori col cartoncino è stata scattata regolando il bilanciamento del bianco su Incandescenza, perché si stava effettivamente illuminando il set con un faro alogeno. Nonostante tutto, la vera neutralizzazione si è avuta solo col cartoncino.

Il cartoncino come quello mostrato ad inizio topic possiede anche due parti in più, una bianca ed una nera. Sempre con Photoshop è possibile verificare l'esposizione corretta, sempre con lo stesso strumento. Se infatti passate sul nero del cartoncino questo deve mostrare i valori 0,0,0 per la terna R,G,B e 255,255,255 se andiamo sul bianco. Qualora questi valori non siano rispettati, abbiamo sbagliato qualcosa in esposizione, che possiamo provare a recuperare con gli slider "Blacks" ed "Exposure".

Personalmente ho varie volte utilizzato questo genere di bilanciamento è l'ho trovato eccezionale, superiore alla premisurazione fatta su grigio. Meno differenza si nota se la premisurazione viene fatta su un cartoncino bianco.

Queste riflessioni sull'avere un bianco neutralizzato, al solito va contestualizzata allo scatto. Si è sicuri che si vuole fare uno scatto con il WB neutro? Ecco due esempi che possono chiarire le cose. Questo primo scatto è stato neutralizzato con il cartoncino grigio:



mentre questa è stata volutamente scaldata nelle tonalità:

la iuta e il caffè sono gli stessi, ma l'intento era quello di voler ottenere qualcosa di più caldo. 

Non sempre il bilanciamento neutro dei colori è quello che serve!

1 commento: